L’ottimizzazione per Google News_2

Il secondo post relativo a Google News riguarda l’inclusione, ossia l’inserimenti da parte del team di Google delle notizie fornite dal portale di riferimento. E’ inutile specificare che il primo obiettivo è che il sito diventi fonte che alimenta Google News. Fin quando il vostro portale non sarà una fonte di Google News nessuna tecnica di posizionamento potrà essere applicata, pertanto ci troviamo di fronte al primo vero scoglio da affrontare: l’inclusione su Google News

Tecnicamente la procedura di inclusione dei contenuti su Google News è estremamente semplice. Il form da compilare si trova al seguente link di inclusione di Google News. Appena arrivati alla pagina di supporto vi saranno poste alcune semplici domande con un mini questionario che non dovrebbe richiedere più di 10 minuti.

Tra le domande vi sarà chiesto se è la prima volta che chiedete l’inclusione su Google News, se vi è stata già rifiutata e nel caso se ciò è avvenuto da più di 60 giorni. La ratio è ovviamente quella di evitare una continua richiesta di submission quando in meno di 60 giorni lo staff di Google News non ritiene che possano essere apportate modifiche tecniche o contenutistiche tali da giustificare una revisione del giudizio già espresso.

Le domande successive hanno l’obiettivo di verificare che effettivamente il vostro portale di informazione risponda al primario requisito di qualità delle notizie. Nell’ordine vi sarà domandato se il vostro portale tratti di articoli od eventi attuali, attraverso articoli unici ed originali, con informazioni di contatto accessibili ed autori attribuiti.

Le domande, come vi sarà chiaro, si pongono l’obiettivo di pre-analizzare attraverso una “autodichiarazione” l’esistenza del principale requisito richiesto per l’inclusione:

IL RISPETTO DELLE NORME SULLA QUALITA’ DELLE NOTIZIE

Le norme sulla qualità delle notizie per l’inclusione su Google News sono molto semplici e hanno la funzione di discriminare tra i siti che si propongono come fornitori di notizie, consentendo l’inclusione solo a quelli che si distinguano per informazioni utili, tempestive e autorevoli.

 

Contenuti delle notizie. Google News richiede che i siti presenti all’interno di Google News  offrano agli utenti “resoconti puntuali su temi importanti o che interessano i nostri lettori“. Tra le avvertenze che lo staff di Google specifica chiaramente va puntualizzato che normalmente non vengono considerati “gli articoli con istruzioni pratiche, le rubriche di consigli, le offerte di lavoro e i contenuti puramente informativi come previsioni del tempo o quotazioni delle azioni in borsa“. Un primo dubbio è rappresentato dalla domanda,  cosa intende Google News per contenuti importante o che interessano i nostri lettori? La risposta, a nostro avviso, può essere data analizzando i contenuti presenti nella home page di Google NewsAttualmente la HP di Google News è suddiviso in questi canali tematici: Primo Piano/Esteri/Italia/Economia/Scienza e Tecnologia/Spettacoli/Sport, Salute e Politca. Con l’eccezione di Primo Piano, che rappresenta una visualizzazione degli argomenti di interesse principale, le altre sezioni sono a connotazione tematiche, per cui affrontare ambiti che non rientrano nella copertura tematica di Google News equivale ad andare incontro ad una probabile esclusione.

Articoli unici. Poiché l’obiettivo di Google News è quello di fornire una selezione di contenuti di valore, assume un tema molto importante l‘originalità intesa come unicità. Nel chiarire il tema dell’unicità dell’articolo Google News sottolinea che “l’originalità degli articoli e l’onestà nell’attribuzione degli stessi sono da sempre valori giornalistici fondamentali” Questo monito rappresenta un avvertimento molto importante. Per quella che è la nostra esperienza diretta, un numero elevato di risposte negative riguarda proprio la mancanza di originalità della notizia. Troppo spesso il volume di contributi originali rappresenta una componente trascurabile della produzione presente nel portale…diciamo che si tende a fare qualche copia e incolla di troppo e a postare come propri articoli di provenienza diversa. Detto chiaramente, se questa è la prassi del vostro portale, dimenticatevi l’inclusione su Google News. In ogni caso, se utilizzate anche fonti esterne, citando Google News “dovrai separarli dalle tue opere originali o limitare la nostra possibilità di accedere agli articoli aggregati attraverso il tuo file robots.txt.

Autorevolezza. Stante la ricerca di qualità che caratterizza Google News, non potevano mancare indicazioni relative all’autorevolezza, intesa come spiccata competenza sui temi che si trattano. Anche in questo caso, citando direttamente Google News la volonta è quella di far trattare “argomenti che conosci bene. I migliori siti di notizie sono caratterizzati da una chiara autorevolezza e competenza“. Purtroppo, o per fortuna, l’autorevolezza si acquisisce sul campo, nel tempo. Saranno considerati “autorevoli” siti citati da altre fonti di informazioni autorevoli (torneremo sul tema parlando di Page Rank, per cui sicuramente ottenere back link, citazione e condivisioni, aiuterà il vostro portale ad essere incluso tra le fonti di Google News.

Responsabilità. Quando si scrive bisogna assumersi sempre la responsabilità di quello che si afferma, si tratta in primis di una forma di responsabilità verso i lettori, oltre che di una garanzia di serietà che Google News apprezza. Come sottolinea anche Google “gli utenti ci segnalano che considerano più attendibili i siti con biografie degli autori e informazioni di contatto, come indirizzi postali, indirizzi email e numeri telefonici, facilmente accessibili“. Ricordatevi SEMPRE di creare una pagina “REDAZIONE” in cui inserire tutti i riferimenti alle persone che lavorano sui contenuti, anche dando la possibilità di contatto tramite mail, numero telefonico, ma anche indirizzo skype, riferimenti di Twitter o Facebook. Se possibile, fate firmare sempre ogni pezzo dall’autore, oltre che cercate di inserirne una breve biografia. Piccole attività molto apprezzate da Google News e che vi consentiranno di superare indenni il tema della “responsabilità”

Facilità d’uso: l’ultimo tema affrontato in riferimento alle norme sulla “qualità delle notizie” riguarda la fruibilità nell’uso del portale. Il riferimento diretto è ad evitare reindirizzamenti, a creare siti che si carichino velocemente, ma anche a prestare attenzione anche agli errori di battitura, ossia ad incentivare tutti quegli accorgimenti che consentano al lettore di avere un’esperienza di utilizzo del vostro portale coerente con quanto ipotizzato da Google News.

Il tema della “facilità d’uso” ha l’obiettivo prevalente di introdurre la secondo colonna portante relativa al tema dell’inclusione dei contenuto, ossia il tema dei “requisiti tecnici” che sarà oggetto del terzo post relativo al posizionamento e all’ottimizzazione su Google News.

Scritto da
More from Redazione

IKEA cambia font istituzionale

Dopo oltre 50 anni di uso ininterrotto dello stesso carattere tipografico nel...
Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *