Palazzo Canova open day

 Il 23 e il 24 Settembre 2016 per la prima volta Palazzo Canova, antico studio dello scultore Antonio Canova, apre le sue porte al pubblico. Il Palazzo, edificio di inestimabile valore storico- artistico, è oggi la casa-studio dell’artista di fama internazionale Luigi Ontani; ospita ateliers di artisti, uno studio di architettura ed è la sede di una agenzia di comunicazione.

PALAZZO CANOVA OPEN DAY prevede l’apertura straordinaria del Palazzo, della Galleria di Luigi Ontani, degli studi che danno vita all’edificio e dell’antica Fornace in cui Antonio Canova preparava i suoi modelli. All’interno di questi spazi saranno allestite mostre, video installazioni e un laboratorio creativo per bambini.

Ingresso gratuito soggetto a disponibilità.

 

Esiste un luogo nel quale il tempo non si è fermato e ha conservato la sua vocazione ad accogliere i mestieri dell’arte, la creatività, la bellezza.
Questo luogo è il Palazzo Canova, trasformato da luogo della memoria in luogo del fare contemporaneo, officina delle idee, spazio creativo e di socializzazione.

PROGRAMMA

Venerdì 23/09/2016
Ore 18:30 – Vernissage e inaugurazione Mostre – su invito

Dalle 19:30 alle 22:00 – Mostre/open house, apertura della Galleria di Luigi Ontani e dell’antica Fornace del Canova in Via Canova 22. Negli spazi saranno allestite delle Mostre e Video installazioni.

Sabato 24/09/2016
Dalle 15:30 alle 18:30 – Laboratorio di pittura per bambini.
I bambini si dedicheranno alla colorazione di alcune maschere ispirate al lavoro del Maestro Luigi Ontani.

Dalle 15:30 alle 22:00 – Mostre/open house, apertura della Galleria di Luigi Ontani e dell’antica Fornace del Canova in Via Canova 22. Negli spazi saranno allestite delle Mostre e Video installazioni.

Ingresso gratuto.

PALAZZO CANOVA

Nel 1779 Antonio Canova, scultore e massimo esponente del Neoclassicismo, decise di trasferirsi nella città di Roma. Dopo essersi inserito nella vita cittadina, nel 1803 acquisì un immobile nel Campo Marzio, vicino al Porto di Ripetta, dove organizzò un ampio studio. In questo luogo sacro alI’arte neoclassica, furono realizzate pressoché tutte le opere dello scultore di Possagno. Si trattava di una vera e propria bottega all’antica, dove Canova, la cui eccellenza richiamava numerosissime commesse, operava insieme a numerosi collaboratori.

L’edificio ospitava anche reperti archeologici da studio, giunti in vario modo nella disponibilità dello scultore, che figurano oggi in parte murati nelle pareti esterne dell’edificio. Alla morte dell’artista l’immobile, nel 1822, fu lasciato in eredità – insieme all’attrezzatura – ad Antonio D’Este, scultore e collaboratore del Canova stesso, e a suo figlio Alessandro. Dopo vari passaggi, il 21 luglio 1880 se lo aggiudicò il possidente pittore romano Archimede Tranzi. Per successione l’immobile è pervenuto a Lattanzi Leonida Arnaldo, quindi a sua figlia. Attualmente è di proprietà delle famiglie Vitale-Giuliani. L’edificio, nel 1953 è stato vincolato dallo Stato per il suo interesse storico-artistico.

 

Partecipano all’evento:

LUIGI ONTANI
LOFT CANOVA
PIXELL
ROBERTO GIGLIO
FRANZ PRATI E LU TIBERI
CANOVA 22
MARCO PUCA
FAMIGLIA VITALE-GIULIANI

#CANOVAVONAC

Palazzo Canova

Via delle Colonnette 26 Roma – Zona Piazza del Popolo

www.facebook.com/PalazzoCanova

Scritto da
More from Admin

Il sistema accrediti tramite codice a barre per l’Open Source Day 2013

Pixell realizza in collaborazione con Exploit, la piattaforma per la gestione degli...
Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *